Le bevande sono spesso l'elemento più redditizio dei menù di molte aziende che operano nel settore della ristorazione. Che si tratti di un bar informale o di un bistrot di lusso, la creazione di una lista delle bevande chiara e ben organizzata è fondamentale per raggiungere il successo desiderato.

Noi di Menutech abbiamo aiutato ristoranti e bar di tutto il mondo ad aumentare i profitti attraverso la creazione di menù professionali. Nel corso degli anni abbiamo imparato innumerevoli trucchi e tecniche per preparare liste delle bevande ottimizzate in base ad esigenze diverse.

Ecco i nostri 10 consigli per creare una lista delle bevande impeccabile per il tuo locale:

 

1. Separa la lista delle bevande dal resto del menù.

Il primo passo per creare una lista delle bevande perfetta è.. avere una lista delle bevande! Inserendo piatti e bevande nello stesso menù, infatti, si rischia di avere un menù poco chiaro e molto disordinato. Evita quindi la confusione e separa le due cose.

Avere due menù separati per alimenti e bevande ti permetterà di curare meglio l'aspetto del tuo menù e invoglierà i clienti a leggerlo accuratamente e magari anche ad ordinare qualcosa di nuovo che non avevano mai considerato prima. Per riassumere, i vantaggi principali di preparare due menù separati per cibo e bevande sono:

  • Un aspetto più pulito e meglio organizzato
  • Meno disordine e confusione
  • Più interesse da parte dei clienti, che saranno stimolati a provare qualcosa di nuovo
Keep Beverage menus separate from Food menus Menutech

 

2. Studia attentamente la tua clientela.

Prima di creare una lista delle bevande, chiediti chi sono i tuoi clienti e che cosa stanno cercando. Le bevande nel tuo menù dovrebbero riflettere i gusti dei clienti e l'atmosfera del tuo locale.

I tuoi clienti sono principalmente studenti universitari e famiglie? Usa alcolici non troppo costosi e sperimenta con gli ingredienti, poi presenta le tue creazioni con un design creativo e delle grafiche accattivanti!

Se invece gestisci un locale di alto livello e i tuoi clienti hanno aspettative più alte, punta sulla semplicità. Usa pochi ingredienti e alcolici di fascia alta per creare un menù elegante, raffinato e senza fronzoli.

 

3. Distogli l'attenzione dei tuoi clienti dal prezzo.

Una lista delle bevande è veramente ben fatta quando il prezzo non è più l'elemento centrale per i clienti, ma qualcosa che si prende in considerazione solamente in un secondo momento... per confermare o ribaltare la scelta! L'obiettivo è che le persone si concentrino sul contenuto del menù, scegliendo quindi l'opzione più adatta a loro piuttosto che quella più economica.

Evita di inserire linee tratteggiate che colleghino il nome della bevanda con il rispettivo prezzo, perché queste non fanno altro che ricordare ai clienti di controllare il prezzo prima di prendere una qualsiasi decisione.

Ecco cosa puoi fare per distogliere l'attenzione dei tuoi clienti dai prezzi nella tua lista delle bevande:

  • Elimina le linee tratteggiate.
  • Togli il simbolo dell'euro.
  • Usa un carattere più chiaro e/o più piccolo per i prezzi. 

 

4. Includi descrizioni dei cocktail.

Quando i clienti ordinano bibite gassate, birra o vino, sanno esattamente cosa aspettarsi. Per i cocktail però è tutta un'altra storia: le persone si aspettano di capire com'è fatto il drink, cosa contiene, che sapore ha, e così via. Le descrizioni dei cocktail possono essere un elemento chiave per stimolare la curiosità della gente e, di conseguenza, per aumentare le vendite del tuo locale.

Prova a immaginare: stai facendo aperitivo in un Tiki bar e vedi un drink che si chiama "Mad Tiki Punch". La lista dei cocktail non ti fornisce altre informazioni.. come fai a sapere se ti piacerà e se la vorrai ordinare? Usare dei nomi divertenti per i cocktail è sempre una buona idea, ma assicurati di elencare gli ingredienti principali o fare una breve descrizione del drink.

Questa semplice strategia spesso spinge i clienti a provare un drink che altrimenti non avrebbero mai preso in considerazione.

Add descriptions to cocktails Menutech

 

5. Non aver paura di usare gli ingredienti che ti sono avanzati per creare dei drink speciali.

Lo spreco di cibo è un problema molto reale nell'industria alimentare e delle bevande. Solamente nell'Unione Europea, le persone generano circa 88 milioni di tonnellate di rifiuti alimentari ogni anno. Riutilizzando gli ingredienti avanzati per preparare nuovi piatti e bevande può contribuire a ridurre questo numero preoccupante e a risparmiare del denaro.

Immaginiamo che ti siano rimasti un sacco di cetrioli che dovresti consumare nel giro di qualche giorno. Per evitare che finiscano nella spazzatura, tagliali a fette e usali per preparare un drink del giorno. Ovviamente dovrai valutare quali ingredienti sono adatti a questa procedura e quali no. Le bistecche di carne, ad esempio, non si prestano... ma hai capito il concetto! Con un po' di creatività è possibile ridurre lo spreco di cibo e aumentare i profitti della tua attività.

Con Menutech puoi riadattare rapidamente la tua lista delle bevande alle tue esigenze, includendo per esempio dei drink speciali realizzati con gli ingredienti avanzati. Ogni volta che fai qualche modifica, il menù si aggiorna automaticamente su tutti i tuoi canali (sito web, social network, codice QR, ecc), senza bisogno di ristampare o ricaricare alcun file.

 

6. Assicurati che i prezzi siano coerenti tra loro.

Anche se è abbastanza comune avere prezzi diversi per diversi tipi di alcolici, assicurati di mantenere i tuoi prezzi coerenti con l'offerta del tuo menù. Ovviamente nessuno si aspetta che la birra costi uguale ai cocktail alcolici, ma se i prezzi dei tuoi drink sono molto diversi fra loro, i tuoi clienti si chiederanno il perché.

Se alcuni cocktail costano molto più di altri, spiega in modo chiaro ai tuoi clienti la ragione dietro a questa scelta. Magari si tratta di un cocktail più costoso e che ha...

  • una dimensione più grande
  • alcolici più pregiati
  • un mix di ingredienti più costosi

Indicando queste valide motivazioni nella descrizione, i clienti sentiranno meno il bisogno di farti delle domande a riguardo. Le persone infatti sono solitamente più propense a ordinare delle bevande costose se capiscono esattamente che cosa stanno pagando.

 

7. Lasciati ispirare dall'ambiente circostante per creare la tua lista delle bevande.

Un impiego intelligente di prodotti e ingredienti locali per preparare le bevande del tuo menù può portare grossi benefici al tuo locale. Ecco come:

  • Riducendo i costi e gli sprechi alimentari
  • Favorendo un senso di comunità
  • Sostenendo l'economia locale
  • Mostrando ai tuoi clienti che sei orgoglioso del tuo territorio e ti impegni a valorizzarlo.

Se la tua città, regione o paese sono noti per la produzione di un prodotto specifico, inseriscilo nella tua lista delle bevande. Potresti anche sfruttare le feste e altre occasioni importanti che vengono celebrate nella tua città per creare un drink speciale o una bevanda a tema da servire in quel periodo dell'anno.

Per festeggiare l'arrivo dell'autunno, ad esempio, molte città italiane organizzano la castagnata, una tipica sagra enogastronomica dedicata alla castagna. Se vuoi donare un tocco di creatività alla tua lista delle bevande, potresti usare questo frutto per creare un cocktail speciale da accompagnare ai piatti tipici locali per questa stagione.

Support local events Beverage list Menutech

 

8. Crea delle liste delle bevande digitali.

A seguito della pandemia da COVID-19, ristoranti, bar e locali di tutto il mondo sono passati all'utilizzo di menù digitali o contactless per scongiurare il rischio di contagio. Oltre alle importanti questioni di igiene, ci sono molti motivi per cui i menù digitali sono un'alternativa vantaggiosa rispetto ai menù cartacei. I menù digitali:

  • Fanno risparmiare sui costi di stampa.
  • Fanno risparmiare tempo.
  • Le modifiche sono applicate in tempo reale.

Proprio grazie alla loro flessibilità e capacità di aggiornarsi in tempo reale, molti dei nostri clienti hanno scelto le liste delle bevande digitali. Bastano pochi click per modificare un prezzo o per aggiungere un nuovo piatto, risparmiando sui costi di stampa. Una soluzione vantaggiosa ed efficace per risparmiare tempo e denaro.

 

9. Usa le foto, ma solo quando funziona.

L'uso di fotografie può davvero essere una strategia vincente per aumentare le vendite di cocktail e altre bevande. Nonostante ciò, tieni presente che non tutti i tipi di menù si prestano all'uso di immagini.

Se non riesci ad inserire immagini professionali nella tua lista delle bevande in un modo che sia esteticamente piacevole, non preoccuparti. Esistono altri modi per mostrare degli scatti professionali di cocktail e bevande ai tuoi clienti, senza dover per forza inserirli nel menù. Per esempio, potresti stamparle sulle tovagliette da tavolo o magari caricarle sui tuoi canali social.

 

10. Non dimenticare le dichiarazioni obbligatorie sulla vendita di alcolici.

Come sempre, tieni bene a mente le norme sulla salute e la sicurezza vigenti nel tuo paese.

  • Assicurati che la tua licenza per la vendita di alcolici sia aggiornata,
  • Vendi gli alcolici solamente negli orari legalmente consentiti, e
  • Verifica sempre l'età dei tuoi clienti chiedendo loro di esibire un documento valido. 

In molti paesi esistono diversi tipi di licenze a seconda del locale e della tipologia di vendita. Assicurati che il tuo staff sia pienamente consapevole di tutte le dichiarazioni obbligatorie riguardanti la vendita di alcolici prima di presentare la lista delle bevande al pubblico.

 

Cocktail menu made on Menutech
Menù per i cocktail realizzato con Menutech
Beverage menu made on Menutech
Menù delle bevande realizzato con Menutech

 

Seguendo questi semplici consigli sulla creazione di una lista delle bevande, potrai migliorare l'offerta del tuo locale e aumentare i profitti.

Se vuoi lasciarci un'idea, una domanda, o un consiglio, scrivici su Twitter a @menu_tech.

 

Fonti